giovedì 20 gennaio 2022   
  Cerca  
 
wwwalkemia.gif
  Login  
Archivio » Una base scomoda  

Vicenza: una scomoda base N.A.T.O.

Un folto gruppo di bambini coperti da un’immensa bandiera della pace, apre la manifestazione di Vicenza contro l’allargamento della base NATO all’aeroporto Dal Molin. Molte polemiche nei giorni scorsi hanno anticipato tale evento. Dall’accusa di essere principalmente una manifestazione antiamericana al tentativo di affiancare tale dissenso agli arresti dei militanti delle Brigate Rosse avvenuti pochi giorni prima. Abbiamo deciso allora di recarci di persona a constatare quello che stava avvenendo. Durante la manifestazione di sabato 17 febbraio 2007, molti dei partecipanti ci hanno ricordato che rifiutare la costruzione della seconda base militare vicentina significa opporsi alla dottrina della guerra globale permanente. “Se la base militare USA venisse ampliata, da Vicenza gli aerei s'alzeranno in volo per colpire in tutto il Sud ed Est del mondo, violando l'articolo 11 della costituzione e rendendoci partecipi e complici di guerre, bombardamenti che nessuno nel nostro paese ha deciso”. Non è un caso a nostro avviso se, dopo 50 anni di convivenza con la militarizzazione i vicentini si ribellano. “… esiste un problema che non può essere liquidato con acritici attestati di fedeltà al governo USA”.

DalMolin.jpg

Noi abbiano cercato di dare voce a quei manifestanti, per conoscerli, capirli e solo allora, se necessario criticarli.Questo lo lasciamo fare a voi, se volete …
Cominciamo le interviste con l’intervento di un rappresentante dell’associazione "Statunitensi contro la guerra" degli americani residenti in Italia.   Buon ascolto….

segnaliattenzione.gif Visto le dimensioni dei files il download potrebbe richiedere alcuni minuti

esclusiva.gif Interviste (MP3) mp34.gif frecce_02.gif

DotNetNuke® is copyright 2002-2022 by DotNetNuke Corporation