giovedì 20 gennaio 2022   
  Cerca  
 
wwwalkemia.gif
  Login  
Home1 » Rischi Domestici » intossicazioni casalinghe  

INTOSSICAZIONI CASALINGHE...

 
 
 ...e detersivi fai da te

 

Concentratevi e liberate la mente il viaggio sta per iniziare. Questo viaggio ci porta in un mondo artificiale e asettico dove sostanze chimiche irritanti, tossiche, corrosive e infiammabili mantengono un’igiene perfetta lasciando come residuo della battaglia sostanze volatili che, caoticamente, si depositano su polmoni, pelle, capelli, abiti, mobili e pavimenti; gli stessi su cui ora possono giocare i nostri bambini. Guai se mangiano con le mani sporche ma va bene se respirano lo spray per vetri o l’anticalcare del bagno o se mangiano, insieme all’insalata, il brillantante delle stoviglie. L’eccesso di pulizia ci rende schiavi di prodotti altamente dannosi per noi e per l’ambiente mentre la maggior parte dei colpevoli microrganismi di cui ci vogliamo liberare sono, anzi, innocui e aiutano il sistema immunitario a rafforzarsi e a combattere in modo fisiologico gli agenti patogeni che ci circondano. Il vero inquinamento è quello domestico dove ogni abitante utilizza con leggerezza sostanze chimiche di cui non conosce la pericolosità o comunque la sottovaluta o peggio la ignora. Se solo sapeste a quanti danni organici sottoponiamo il nostro corpo buttereste tutto nel pattume! Purtroppo la medicina ufficiale preferisce curare che promuovere la salute; le malattie rendono…la salute no! Nel sito www.biodetersivi.altervista.org il gruppo Mondo Nuovo ha stilato un prontuario serio e accurato sulla nocività dei prodotti detergenti tradizionali promuovendo quelli biologici e regalando semplici ricette di detersivi fai da te a base di aceto o acido citrico o bicarbonato di sodio. Di seguito riporto le notizie che ho ritenuto di fondamentale importanza ma invito i lettori a scoprire questo mondo oscurato e mascherato dalle molteplici pubblicità di pulitori universali aggressivi e dannosissimi per noi e l’ambiente (comprese, soprattutto, le falde acquifere da cui proviene l’acqua che beviamo ogni giorno). La candeggina (a base di cloro), il perborato (teratogeno: danneggia il feto), la soda caustica, la trielina, l’acido muriatico e i vari brillantanti, ammorbidenti e disincrostanti sono di fatto pericolosi fino ad essere cancerogeni, teratogeni e mutageni; ne vale la pena? Alternative salutari, economiche e di facile attuazione esistono vediamo come prepararci degli spruzzini tutto fare per pulire sanitari, pavimenti, frigo, forno etc..(nel sito in questione troverete altre comode ricette ideali per lavatrice, lavastoviglie, scarichi intasati; metodi per risparmiare su detersivi ed energia elettrica e tante chicche per potenziare il potere dei detersivi):

  Tratto da L'Eretico (Nov/08)

 Ricette biodetersivi

SPRUZZINO CON ACQUA E ACETO:Diluire a scelta il 20%, 30% o 40% di aceto in restante acqua. Per 500 ml: 20% = 100 ml di aceto in 400 ml di acqua. Se l’acqua di rubinetto è troppo calcarea puoi usare l’acqua distillata per evitare macchie di calcare.

 

SPRUZZINO CON ACQUA E ACIDO CITRICO -soluzione al 15% Sciogliere 75 g di acido citrico in 500 ml di d’acqua. Elimina le incrostazioni calcaree. Attenzione: non utilizzare aceto e acido citrico su marmo e pietre, legno, cotto e tutte le superfici sulle quali è sconsigliato l’uso di sostanze acide.

 

SPRUZZINO CON ACQUA E BICARBONATO (igienizza, sgrassa e assorbe gli odori) Sciogliere al massimo 48 g di bicarbonato in 500 ml d’acqua. Agitare prima dell’uso. Attenzione: l’aceto e l’acido citrico (acidi) non vanno assolutamente mescolati al bicarbonato (basico), in quanto chimicamente opposti (si invalidano a vicenda).In tutti i casi lasciare agire SEMPRE qualche minuto prima di risciacquare.

DotNetNuke® is copyright 2002-2022 by DotNetNuke Corporation