venerdì 21 gennaio 2022   
  Cerca  
 

alkemiabarra1.jpg
wwwalkemia.gif
  Login  
Il Male  
Ascolta o Scarica  Ascolta o Scarica Riduci
Presentazione Mostra
scarica o ascolta.bmp

Introduzione "Freak" Antoni
scarica o ascolta.bmp

Introduzione Massimo Masini
scarica o ascolta.bmp

Skiantos: Intervista a "Freak" Antoni
scarica o ascolta.bmp

Il rock demenziale degli Skiantos arrow_animate.gif

  
 Rassegna di copertine Riduci

  

IL GIORNALE CHE FACEVA “MALE”

  

ALCUNE COSE CHE RICORDO A PROPOSITO DE “IL MALE”

Correvano i tumultuosi anni settanta del XX secolo….

Per essere precisi, i fatti accaddero nella seconda metà dei rivoltosi ’70 con un Movimento (studentesco) all’apice della sua virulenza e che divenne il bacino d’utenza naturale della neonata rivista “ IL MALE”.

Copert. Bambini.jpg  Copert. Papa 2.jpg  Copert. Lenin.jpg  Copert. Pertini.jpg

La scelta estrema che segnava il nome del giornale, si rivelò subito attraente per il popolo della contestazione.

Insomma IL MALE si presentava come un foglio polemico, esagitato, provocatorio, insolente, sfacciato, impertinente, caustico, irriverente e maleducato…dunque molto stimolante!

In quel tempo la grande svolta della contestazione fu la consapevole e condivisa estinzione dell’ideologia – intesa come impegno politico obbligatorio e schematico – ed il conseguente, parallelo svilupparsi del SARCASMO contrapposto alla durezza del potere e delle sue esibizioni di forza repressiva, poliziesca e militare. Lo SBERLEFFO contro la maschera dura dei governanti!

La scommessa era dimostrare dopo anni di dibattiti e confronti verbali, che una vignetta (comica) può essere tanto più devastante e più incisiva di molti discorsi prolissi.

Il movimento non aveva mai smesso di citare la frase “sarà una risata che vi seppellirà “ slogan anarchico più volte riciclato.

  Copert. Andy.jpg  Copert. Mamma.jpg  Copert. Ultimo.jpg  Copert. Craxi.jpg

DotNetNuke® is copyright 2002-2022 by DotNetNuke Corporation