giovedì 20 gennaio 2022   
  Cerca  
 
wwwalkemia.gif
  Login  
Home1 » Alimentazione » Aspartame  

ASPARTAME

 
 Inganno light
 

Aspartame: chi di voi non lo ha mai assaggiato?, chi non lo usa abitualmente convinto di evitare chili in eccesso?. Non voglio promuovere polemiche a vuoto, il mio desiderio è quello di ampliare le menti tanto da farle accettare verità al limite del credibile perché non sempre è facile ammettere che la legge possa permettere abusi o che le industrie siano prive di scrupoli.

Tornando a noi posso dirvi che l’aspartame si cela dietro il 90% dei prodotti a dicitura light o senza zucchero; questo poco innocuo dolcificante si nasconde, anonimo, sotto la sigla alimentare E951 e sicuramente ne ingeriamo più di quanto pensiamo visto che lo si trova anche al bar, nelle gomme da masticare e nello sciroppo per la tosse (anche in quelli per bambini!).

Chimicamente questo “amato” zucchero dietetico contiene fenilalanina, acido aspartico e metanolo. Il metanolo giunto nell’intestino si trasforma in acido formico e in formaldeide, entrambi metaboliti conosciuti per la loro tossicità.

La fenilalanina e l’acido aspartico sono aminoacidi (costituenti delle proteine) e formano il 90% dell’aspartame. Assunti in un’alimentazione naturale queste molecole non costituiscono un problema ma ingeriti singolarmente, senza altri aminoacidi, diventano neurotossici e il corpo non riesce a smaltirli facilmente. Centinaia di studi confermano la pericolosità di questo alimento ma la sua diffusione sul mercato mondiale impedisce il prevalere del buonsenso a favore di verità convenienti e aggiustate. Studi importanti sono stati effettuati da diverse Università e Istituzione tra cui la La Fondazione Europa Ramazzini si è distinta grazie al Premio Selikoff ricevuto dal Dottor Soffritti a New York il 23 aprile 2007. Secondo la ricerca di questo professore l’aspartame è cancerogeno anche a piccole dosi causando un aumento significativo di linfomi, leucemie e tumori maligni.

I fattori che quotidianamente influenzano la nostra salute sono molteplici e ogni giorno aumentano per intensità e quantità; su alcuni possiamo fare ben poco, smog, pioggia acida, elettrosmog, stress urbano, solventi e nanoparticelle volatili, virus, batteri…ma su altri possiamo agire attivamente e consapevolmente: alimentazione, acqua, tessuti, vernici, mobili, detergenti, detersivi, spray….non avveleniamoci più del dovuto perché le malattie come i tumori e i cancri arrivano all’improvviso e in silenzio e non ci permettono di capire la causa della loro origine. Se ci amiamo dobbiamo proteggerci e obbligare a voltare l’economia a nostro favore e non a favore degli industriali.

Le alternative migliori allo zucchero bianco restano il miele, il fruttosio, il malto d’orzo, il malto di riso, certo hanno più calorie ma forse è nella quantità dei cibi e non nella qualità che va cercato il benessere fisico.

Per ulteriori informazioni su questo argomento: www.laleva.cc – www-laleva.org; per scaricare il codice E delle sigle alimentari degli adittivi la pagina è http://www.laleva.cc/alimenti/Enumbers.pdf

 

Tratto da L'Eretico (Feb/07)

DotNetNuke® is copyright 2002-2022 by DotNetNuke Corporation