mercoledì 16 giugno 2021   
  Cerca  
 
wwwalkemia.gif
  Login  
Medio Oriente » Poesie  

IN COLLABORAZIONE CON IL PROGETTO
“U.S. POETS AGAINST THE WAR”
TOUR ITALIANO DELLA POETESSA
SHAILJA PATEL
(4 -10 LUGLIO 2006)

Shailja_Patel_RPF2005_002.jpg

Per dare maggiore spazio alle voci del dissenso negli Stati Uniti si sta progettando una serie di serate/eventi con la poetessa Shailja Patel, esponente di punta della performance poetry nell’ambito del movimento progressista negli Stati Uniti.

Con la sua poesia ricca nel contempo di spunti lirici e polemici e animata da grandi doti drammatiche, Shailja Patel ha contribuito a dare voce al sottofondo di resistenza all’imbarbarimento dei nostri giorni. Nella poesia “Eater of Death” riproduce i suoni e la gestualità di una donna afgana impazzita dal dolore dopo il massacro della sua intera famiglia durante le incursioni americane, in “shesaidno” dà voce a una barista coreana uccisa a botte da un marine americano a cui si era rifiutata. In “Migritude” la sua ultima opera (acclamata tra gli altri dal pubblico del Lincoln Center di New York e dalla National Public Radio) partendo dalle sue radici afro-indiane Shailja interpreta un discorso lirico-politico sul concetto di migrazione, specialmente per quanto riguarda le ripercussioni sulle donne, sui rapporti familiari, sulla soggettività del migrante. Indubbiamente un discorso di grande attualità anche qui in Italia.

Il 22 marzo di quest’anno Shailja Patel è stata ospite dell’ARCI di Bellusco, riscuotendo entusiastici consensi in una serata di musica/poesia dominata dal tema ‘Fuori la guerra dalla storia” e in questa nuova tappa italiana, fermata intermedia sulla rotta verso il festival di letteratura di Zanzibar, Shailja sarà disponibile per varie serate di poesia, con orari e gettoni da definire. Per il momento, la sua presenza è prevista il 7 luglio a Guastalla, ospite del festival “Un Po di Gange” e il 6 di luglio ospite di Trama di terre , a Imola. Oltre alla performance si prevede anche uno spazio per il dibattito e la presentazione dell’edizione bilingue di una piccola antologia dell’opera di Shailja Patel, come pure l’antologia bilingue “Poeti americani contro la guerra” che uscirà all’inizio di luglio per i caratteri de La Mongolfiera. Per le organizzazioni che possono provvedere spazi adatti, si offre anche una mostra fotografica delle manifestazioni contro la guerra in Iraq svoltesi nella zona di San Francisco dal 2003 al 2006.

Alleghiamo a questa proposta alcune delle poesie di Shailja. Per organizzare un reading o per ulteriori informazioni, contattare:

Pina Piccolo, collaboratrice del sito Poets against the war, traduttrice delle poesie di Shailja Patel, traduttrice curatrice dell’antologia bilingue “Poeti americani contro la guerra”.

DotNetNuke® is copyright 2002-2021 by DotNetNuke Corporation